I miei preferiti

Barbara MrsTeapot B's favorites book montage

Narcopolis
Libertà
Mr Gwyn
Tre volte all'alba
Nel tempo di mezzo
1Q84: Libro 1 e 2. Aprile-Settembre
Ragione e sentimento
Una cosa da nulla
84, Charing Cross Road
Mr Jones e lo zoo della Torre di Londra
C'è ma non si
Il profumo
Stirpe
Le notti bianche, La mite e Il sogno di un uomo ridicolo
Il Circolo Pickwick
Il Maestro e Margherita
La signora Dalloway
La cena
Un giorno di gloria per Miss Pettigrew
La metamorfosi


Barbara MrsTeapot B's favorite books »

venerdì 21 giugno 2013

Ho letto IL SEGRETO DELLA LIBRERIA SEMPRE APERTA

ovvero Mr. Penumbra's 24 - Hour Bookstore



Immaginate la libreria più angusta del mondo, buia e straripante di libri. Immaginate l'odore della carta di migliaia di volumi. Ora il classico stereotipo di vecchio libraio: maglioni logori, occhiali, sciarpetta grigia di lana sempre al collo, taciturno, perentorio e un po' scontroso, ma con luccicanti occhi blu.
Immaginate un giovane ragazzo di San Francisco, web designer, disoccupato, simpatico, allegro, molto geek, amante del fantasy e un po' impacciato.

Ora prendiamo uno scrittore, poco più che trentenne, magari Robin Sloan, appassionato di libri ed ex manager di Twitter e presentiamogli il libraio, Mr. Penumbra ed il giovane Clay: dall'incontro dei due riuscirà a creare una storia meravigliosa.
Clay trova lavoro presso la libreria di Penumbra dove dovrà svolgere il turno di notte, perché la libreria è sempre aperta, ventiquattro ore su ventiquattro. L'orario di apertura non è l'unica stranezza: i libri vengono anche prestati ai membri della libreria


"Che cosa fanno esattamente?"

"Leggono, ragazzo mio!" esclamò con un'aria stupita, quasi non esistesse nulla di più ovvio.
Esistono tre rigide regole da rispettare per poter lavorare da Penumbra:
1) devi essere sempre qui dalle dieci di sera alle sei del mattino, con la massima puntualità. Non è concesso nessun ritardo e non puoi uscire in anticipo;
2) non ti è permesso di sfogliare, leggere o esaminare in altro modo i volumi sulle scaffalature. Ti devi limitare a cercarli e a consegnarli ai membri;
3) Devi registrare con precisione ogni prestito. La data e l'ora. L'aspetto del cliente. Il suo umore. Il modo in cui richiede il libro. L'espressione di quando lo riceve. Se sembra ferito o dolorante. Se ha un rametto di rosmarino infilato nel cappello. E così via.

Le regole, si sa, sono fatte per essere infrante e Sloan crea una serie di personaggi un po' nerd, un po' macchietta, che accompagneranno Clay a dipanare un mistero millenario tra biblioteche sotterranee, sette segrete, codici e supertecnologie googleiane.

Il Segreto della Libreria Sempre Aperta è il punto di incontro tra i lettori della carta, quelli che annusano l'inchiostro, ad esempio - come me - e gli appassionati delle nuove tecnologie, dei social network e degli ebook - come me!, anche un po' geek.
Una detective story appassionante e tanto divertente, per gli amanti dei libri, in ogni forma, che infonde ottimismo ed allegria. Dispiace finirlo, ma lo si divora, quindi un consiglio:

festina lente!


Robin Sloan 
"Il Segreto della libreria sempre aperta"
Corbaccio
titolo originale: Mr. Penumbra's 24 - Hour Bookstore
ovviamente anche ebook
bellissimo il sito:


dove si trova il magnifico video teaser
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...