I miei preferiti

Barbara MrsTeapot B's favorites book montage

Narcopolis
Libertà
Mr Gwyn
Tre volte all'alba
Nel tempo di mezzo
1Q84: Libro 1 e 2. Aprile-Settembre
Ragione e sentimento
Una cosa da nulla
84, Charing Cross Road
Mr Jones e lo zoo della Torre di Londra
C'è ma non si
Il profumo
Stirpe
Le notti bianche, La mite e Il sogno di un uomo ridicolo
Il Circolo Pickwick
Il Maestro e Margherita
La signora Dalloway
La cena
Un giorno di gloria per Miss Pettigrew
La metamorfosi


Barbara MrsTeapot B's favorite books »

lunedì 30 settembre 2013

#SRL2013 - And the winner is

Come avevo annunciato nel post Solstizio d'estate a NW ,eccomi con i miei cinque libri preferiti tra quelli che ho letto durante la bella stagione, cinque come l'ora del tè.

E' stata un'estate strana per me, quella appena trascorsa; per nulla riposante, addirittura stressante a momenti e molto, molto calda. 
Per fortuna ho potuto viaggiare per mete lontane nello spazio e nel tempo.

Sono stata a Londra, nell'Ottocento e nel Duemila, in India, in Francia, a Barcellona, a Buenos Aires, a Nizza, su un'isola sperduta al largo dell'Inghilterra, nei boschi innevati, in una imprecisata città dell'Est Europa, a Columbia. Ho conosciuto Marilyn Monroe, sono stata invitata ad un matrimonio nel Salento e ad uno a Casa Verdi, ho risalito il Tamigi in barca e sono stata segregata in una cella. Ho ucciso, rubato, amato, tradito, pregato, suonato, cantato,  ballato, cacciato, deluso, indagato. Ho riso e ho pianto. Insomma, 
ho letto.



A voi la mia personalissima classifica.

#5 Il Suicidio dei Buoni, di Antonio Hill. Mondadori. 
Non conoscevo né l'autore, né il suo Ispettore Salgado: ho rimediato leggendo anche L'estate dei Giochi Spezzati, la prima avventura. Entrambi i romanzi non deludono, anzi, mi hanno esaltato e sono diventata una fan sfegatata di Hill. Il mio post dopo entrambe le letture.

#4 Bartebly lo scrivano, di Herman Melville. Einaudi. 
Un lungo racconto che credo non dimenticherò mai. Una storia che ha dell'incredibile, raccontata con tale naturalezza da disarmare. Non ho mai letto Moby Dick, non so bene per quale motivo mi ha sempre un po' spaventata - preferirei di no - , ma ora ci sto facendo un pensierino.

#3 Il Lupo, di Joseph Smith. Bompiani.
Libro particolarissimo. Joseph Smith è un genio o un fattone. Sono sicura che chi ha letto Il Lupo, o lo odia o lo ama, un po' come le Superga. Io l'ho trovato assolutamente fantastico. Mi è piaciuto tutto: la storia, gli aggettivi, i sostantivi, la punteggiatura - esageriamo? - anche gli articoli. Bellissimo. Il mio post qui.

#2 Hotel World, di Ali Smith. Minimum Fax.
A proposito di prosa, di stile, meglio, stili, Ali Smith. La adoro. E' unica, favolosa, ne sa una più del diavolo. Eccomi nel passato con il fantasma di Sara, nel presente storico con Else, nel futuro condizionale con Lise, nel perfetto con Penny, nel futuro nel passato con Clare. Cinque stili in un unico romanzo. Cinque donne molto differenti tra loro, per estrazione sociale, età, lavoro, ideali, in un unico Hotel. Cinque diversi gradi di sofferenza e un unico avvenimento. Magnifico. Da ringraziare la sua traduttrice, Federica Aceto, che non so proprio come faccia.

#1 Pepys Road, di John Lanchester. Mondadori.
Una strada come metafora della nostra società. Gli abitanti di Pepys Road siamo noi, la storia di Pepys Road è la nostra, quella del mondo occidentale. John Lanchester affronta i grandi temi della nostra esistenza senza boria, senza essere pedante e con ironia. Un romanzo che mi è entrato nel cuore e che mi ha fatto scoprire un autore che - ahimè - ignoravo. Non mancheranno gli altri suoi romanzi tra le mie letture. La mia Pepys Road.



Una menzione speciale va alla mitica Franca Valeri che con il suo Diario di una Signorina Snob , edizioni Lindau, mi ha fatto divertire da morire. Onore al merito di Colette Rosselli, la mitica Donna Letizia di Grazia, che l'ha magnificamente illustrato. Leggendolo, mi ha colpito la sua attualità.
Oltre che da leggere, è da avere, perché certi libri sono opere d'arte.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...